h1

GIORNO II

28 febbraio 2007

Non abituato a tenere un diario, ho deciso che quanto verrà in questa sede scritto vivrà di una essenza particolare: non si tratterà tanto di un resoconto di quanto accaduto durante il giorno, quanto piuttosto di un breve libro di viaggio che accompagni lungo i tortuosi sentieri dei ricordi e delle estemporanee riflessioni. Del resto, perché ritornare alla fine del giorno a rivivere eventi che non hanno nulla di particolare o interessante, che verranno presto dimenticati del tutto, senza lasciare traccia o rimpianto? Soprattutto, perché metterne a parte altri?

Certo, la domanda altrettanto valida che ci si potrebbe porre è perché mai qualcuno dovrebbe trovare interesse nel leggere quanto di personale altri ha vissuto e che, ad onor del vero, importante può apparire solo agli occhi di quest’ultimo. La relatività di un giudizio in materia di tal natura mi pare indiscutibile, ma se lo scrittore è vincolato dal suo personale criterio e non può spesso fare a meno di scrivere quello che sente importante, non così è per il lettore, il quale non ha difficoltà certo a cambiare pagina e passare oltre. Sicché…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: