h1

La barzelletta che non fa ridere…

4 ottobre 2007

Eccomi qui nella inusuale veste di racconta-barzellette.

Un distinto signore può vantare altolocate conoscenze. Impensierito dalla brutta piega che sta prendendo il figlio, dedito al gioco, alle donne e, peggio, alla droga, telefona ad un amico politico che, dopo anni e anni di carriera nel dolce far niente, ha ora grandi responsabilità di governo.

– Ciao. Senti ho davvero bisogno che tu mi faccia un grande favore….-

– Oh certo, se posso…-

– Mi auguro proprio di sì. Vedi, mio figlio è un debosciato incapace. Gli pago una retta mostruosa per una prestigiosa scuola, ma non studia. Voglio capisca il valore del denaro. Puoi trovargli un lavoro? Ma uno vero, eh? Di quelli che sudi novanta camicie e guadagni pochissimo…-

– Uhm…. beh…così, su due piedi… Ci sarebbe libero il posto di segretario particolare dell’aiutante del sottosegretario degli affari sociali con delega ai giochi in aula del Parlamento. Una telefonata da parte mia e tac!: quattro ore al giorno, dal lunedì al giovedì, venerdì e sabato liberi, ferie pagate….circa 250.000 Euro l’anno…

– Ma no! Non hai capito niente! Voglio un lavoro vero! Di quelli che sgobbi da mattina a sera per un tozzo di pane! Quello che mi proponi è un furto allo stato!!!!-

– Ah. Va bene. Vedo cosa posso fare. Telefonami domani.-

Passa un giorno e verso sera il padre angosciato chiama l’amico politico. –

– Allora, hai trovato qualcosa per mio figlio? –

– Uh sì. Credo proprio che ci sia qualcosa che fa al caso tuo. Una mia telefonata e tuo figlio potrebbe fare il responsabile dei rapporti con la stampa del comitato interministeriale per la cura delle attività ricreative dei dipendenti parastatali part-time. Sono 6 ore al giorno, 5 giorni la settimana, ferie pagate, pensione dopo solo 3 anni di lavoro. Circa 150.000 euro l’anno. –

– Ma no! No! Non hai capito! Voglio un lavoro di quelli che fanno maturare, che fanno capire cosa è il lavoro! –

– Vabbè. Chiama domani. –

Sempre più impensierito, il padre ritelefona il giorno dopo.

– Allora? Hai buone notizie per me? –

– Direi proprio di sì. Tuo figlio, se vuoi proprio che si guadagni la pagnotta, potrebbe fare l’aiuto-responsabile del coordinamento dell’attività degli enti, istituiti con l’ultimo decreto governativo, per l’assistenza pubblica agli animali domestici dei parlamentari trasfertisti . Mi rendo conto che non è molto, ma me lo hai chiesto tu: 5 giorni lavorativi a settimana, 7 ore al giorno, pensione dopo ben 5 anni di servizio, solo 100.000 Euro l’anno.-

– Ma allora vedi che non hai capito!!! Io voglio un lavoro vero, dove hai responsabilità vere, dove ti spacchi la schiena dal mattino alla sera, lavori tutti i giorni, con poche pause e guadagni meno di 20.000 euro lordi l’anno! –

– Ah no! Scusa, ma questo è impossibile. Per lavori del genere devi avere la laurea, presa con il massimo dei voti; un curriculum di tutto rispetto; devi fare un concorso pubblico di cui nessuno conosce le date, per i posti che non spettano di diritto ai figli degli amministratori in carica; devi avere già esperienza nel settore, anche se sei in cerca di prima occupazione…-”

risate.jpg

La cosa curiosa di questa barzelletta è che, in versione diversa, ma nella stessa sostanza, mi è stata raccontata da un professore universitario al quale a sua volta era stata raccontata via internet da un professore sudamericano.

Tutto il mondo è paese.

Ma usciamo dalla politica e guardiamo un altro campo di ricconi debosciati.

E a tal riguardo, la volete sapere un’altra cosa molto divertente? Fatti i dovuti calcoli, Kakà guadagna 15.000 Euro al GIORNO!!!

E la sapete una cosa? Non è una barzelletta!

Annunci

2 commenti

  1. Altro che barzelletta, la cosa triste è che tutto ciò è vero.


  2. Purtroppo sì…
    Benvenuto comunque!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: