h1

Doraemon Ambasciatore nel mondo!

15 marzo 2008

La notizia di venerdì scorso è ufficiale: mercoledì 19 marzo 2008 il notissimo gattone robot riceverà dal Ministro degli Affari Esteri giapponese Masahiko Komura l’incarico di primo ambasciatore degli anime nel Mondo!

doraemon.jpg

Un portavoce del ministro ha sottolineato come l’iniziativa miri a che il fenomeno Anime venga correttamente compreso oltreoceano e che gli stranieri si interessino maggiormente alla cultura ed ai costumi del paese del Sol Levante.

Doraemon, sotto questo profilo, è una scelta davvero azzeccata, culmine di una storia di impareggiabili successi.

Notissimo non solo in Giappone ma in tutto il mondo, Doraemon ha come suoi privilegiati destinatari i bambini.

Comparve infatti per la prima volta nel dicembre 1969 sul numero mensile di 6 differenti riviste per i bambini delle scuole elementari (che in Giappone durano 6 anni). Dal 1977 Doraemon ebbe la sua personale rivista pubblicata dalla Corocoro Comics e dal 1974 fino al1995 le sue storie sono state raccolte in 45 volumi dedicati che hanno venduto complessivamente più di 82 milioni di copie.

Successivamente, nel 2005, la Shogakukan ha pubblicato altri 5 volumi con storie inedite di una nuova serie con il titolo Doraemon+.

La storia narra le vicende del gatto robot Doraemon, inviato nel passato dal suo creatore, un discendente di Nobita (per noi per molto tempo Guglia), per cercare di risollevare le sorti della famiglia che, per colpa dello stesso Nobita, avrebbe conosciuto nel futuro una ben triste sorte. In effetti Nobita non ha voglia di studiare, dorme quasi tutto il giorno, ha pochi amici, non ha una ragazza, è preso in giro da tutti, va malissimo a scuola. O almeno, così è all’inizio: Doraemon ha il compito di educarlo correttamente, di farlo crescere e maturare. Il suo fine è renderlo una persona giudiziosa, seria e responsabile.

La storia è però narrata con gusto, sensibilità e soprattutto humor. Una combinazione di certo successo.

Il manga è presto infatti divenuto Anime.

In Italia tutti ricorderanno la prima mitica ed indimenticabile serie trasmessa su Rai2 e su reti locali:

nonchè quella di chiusura:

Da qualche anno Italia 1 trasmette una nuova serie; i nomi sono cambiati recuperando gli originali giapponesi: il vecchio Guglia è diventato Nobita; Giangi è diventato Gian; Zippo Suneo e Suzi Shizuka. La sigla, come quasi sempre accade con le rivisitazioni Mediaset, non vale la pena di essere citata.

In Giappone la serie ha visto la sua fine il 5 marzo 2005, dopo 1.049 (!!!) episodi…

…ed una presta rinascita il 25 aprile dello stesso anno, con nuove voci ed una completa rivisitazione dello stile dei personaggi.

Sull’ultima puntata di Doraemon girano molti voci in rete. Sembra che nel 2005, in una versione non ufficiale del fumetto, Doraemon esaurisca le proprie batterie lasciando Nobita di fronte ad una difficile e dolorosa alternativa: sostituire le batterie ma perdere l’amico, in quanto alla sostituzione farebbe seguito la completa perdita di memoria del robot che nemmeno lo riconoscerebbe, oppure attendere fino a quando, nel futuro, qualcuno non fosse in grado di correggere l’errore di progettazione salvando l’amico e i suoi ricordi. Nobita sceglie la seconda alternativa. Inizia a studiare assiduamente, diventa un prodigio in elettronica e, divenuto professore universitario, riesce finalmente a far rivivere l’amico.

Tale versione non ufficiale avrebbe venduto più di 15.000 copie prima di essere tolta dal mercato.

Altre versioni molto più pessimistiche e tristi hanno girato per qualche tempo in rete e preferisco non darne conto; per i curiosi rimando alla pagina in inglese della wikipedia.

Nella realtà, il manga ha conosciuto una sua fine nel 1973. Nobita ha uno scontro con Gian; corre a casa per avere l’aiuto del buon gattone, ma questi glielo rifiuta adducendo di dover fare ritorno al futuro. Nobita ovviamente è contrariato, ma alla fine accetta la cosa: è giunto per lui il momento di cavarsela da solo. Affronta Gian in un lungo duello. Benché abbia la peggio fin da subito, non demorde ed alla fine Gian, stupito dal suo coraggio, lo lascia vincere.

L’anime ha un finale più complesso. Non sono al momento riuscito a recuperare altro che filmati in spagnolo con sottotitoli giapponesi. Se riuscirò a trovare di meglio, provvederò…

Ovviamente, lo sterminato successo di Doraemon non consente che questo trovi una fine effettiva.

Oltre al manga ed all’anime, immenso è il numero degli altri prodotti mediatici.

Ecco i films (dalla voce della wikipedia; non cliccate sui links in quanto la voce relativa nella wiki non esiste ancora):

Nel numero di marzo di Terre di Confine c’è una accurata recensione del primo film di Doraemon: Il Dinosauro di Nobita

Proprio nel marzo di quest’anno è uscito Nobita and the Green Giant Legend 2008* (Doraemon The Future 2008) – Fujiko Movie Studio.

Ecco i trailers

Numerosi anche i films brevi, generalmente posti come prologo alla trasmissione a films veri e propri:

Dorami-chan Films

The Doraemons Films

Dorami-chan and Doraemons Films

Questo il sito ufficiale (giapponese) del simpatico gattone: link

Molto particolareggiata la voce Doraemon nella wiki inglese; non altrettanto può dirsi per quella italiana.

Qui un altro Amarcord di Doraemon con elenco di tutti gli episodi usciti in Italia

[Fonte della notizia: Animenews]

Vi lascio con l’impressionante elenco di videgiochi dedicati a Doraemon (anche qui la fonte è la wiki inglese):

Arcadia 2001

Super Cassette Vision

Further information: Epoch Cassette Vision

Famicom

Super Famicom

Nintendo 64

Nintendo Gamecube

Game Boy

Game Boy Color

Virtual Boy

Game Boy Advance

Nintendo DS

Wii

Sega Mega Drive

Sega Saturn

Dreamcast

Game Gear

PlayStation

TurboGrafx 16

TurboGrafx CD

3DO

WonderSwan Color

Annunci

2 commenti

  1. […] sunt, sic tamen quasi sint « Auguri! …E adesso è ufficiale! 2 Aprile 2008 Era stato annunciato…e le promesse vanno […]


  2. Grande Doraemon!!! 😉



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: